PARTNERS

Uno sguardo sui dolcificanti ad alta densità nel mondo

Il mercato dei dolcificanti ad alta intensità presenta dati contrastanti. Sebbene i nuovi dolcificanti naturali, quali l’estratto di stevia, stiano guadagnando terreno, la crescita del consumo dei dolcificanti ad alta intensità come categoria è ridotta praticamente a “zero” in Nord America e in Europa, in parte a causa della diminuzione del consumo di soft drink. Per contro, la domanda per l’intera gamma di dolcificanti ad alta intensità rimane forte in Sud America e in Asia, secondo la nuova ricerca degli esperti dell’IHS.
Il consumo dei dolcificanti ad alta densità dipende largamente dalla produzione dei soft drink dietetici e degli alimenti a ridotto contenuto calorico; le bevande sono infatti l’applicazione più importante, seguita da alimenti, dolcificanti da tavola, prodotti per la cura della persona, quali i dentifrici, e i prodotti farmaceutici.
Nel 2013, il consumo globale per tutte le applicazioni ha superato le 139.000 tonnellate; sono state utilizzate come dolcificante più di 129.000 tonnellate, equivalenti a più di 18 milioni di tonnellate di zucchero, per un valore di mercato di oltre 2 miliardi di dollari.
La Cina è stata il maggior produttore di dolcificanti ad alta densità con circa il 70% della produzione totale nel 2013, seguita dall’Indonesia, dagli Stati Uniti e dall’Europa occidentale.
I soft drink dietetici, gli yogurt a basso contenuto calorico, le marmellate senza zucchero hanno lo stesso sapore dolce dei prodotti tradizionali perché contengono dolcificanti ad alta intensità.
La crescente preoccupazione per l’obesità e la consapevolezza della correlazione tra dieta e malattie quali il diabete e i problemi cardiaci hanno portato i consumatori a una rivisitazione delle loro diete e dei loro stili di vita con la ricerca di alternative più salutistiche quali le versione a zero o ridotto contenuto calorico di alimenti e bevande.
Ma l’utilizzo da parte dei produttori di dolcificanti ad alta intensità può essere influenzato dalla legislazione: alcuni governi stanno prendendo in considerazione l’applicazione di tasse per i soft drink e gli alimenti ad alto contenuto calorico.
Negli Stati Uniti e in Europa, il consumo di soft drink sta diminuendo; come risultato, la domanda per alcuni dolcificanti artificiali è stabile o addirittura in calo. La sfida per i produttori è trovare dolcificanti che rispondano alle aspettative dei consumatori, ma anche che siano buoni e che soddisfino i criteri di costo e prestazioni. E quando si parla di gusto, lo standard rimane lo zucchero raffinato.
Per esempio, Coca-Cola Company ha introdotto Coca-Cola Life, la versione a ridotto contenuto calorico grazie all’impiego di stevia e zucchero, in Argentina e in Cile nel 2013 e ne prevede il lancio negli Stati Uniti e in Inghilterra quest’anno.
Secondo questo studio, la consapevolezza per la salute e la nutrizione stanno guidando il crescente interesse per i dolcificanti naturali. Per esempio, la domanda globale per l’estratto di stevia, nel 2013, ha superato di poco le 2.000 tonnellate, ma sta crescendo anche nei mercati in via di sviluppo e per il 2018 è previsto che raggiunga le 3.000-4.000 tonnellate annuali.

LATEST NEWS

Regolamento UE 2024/1611 che autorizza l’immissione sul mercato di un nuovo alimento

  Regolamento di esecuzione (UE) 2024/1611 della Commissione, del 6 giugno 2024, che autorizza l’immissione sul mercato dell’isomaltulosio in polvere quale nuovo alimento e che modifica il...

Con un nuovo Presidente e un’offerta ampliata di nuove soluzioni, Vinitech-Sifel rafforza il suo ruolo

  La data è già stata fissata: Vinitech-Sifel si terrà presso il Quartiere Fieristico di Bordeaux dal 26 al 28 novembre. Evento leader internazionale per...

È uscito il numero di giugno di “Industrie Alimentari”

  In questo numero pubblichiamo uno speciale tecnico-scientifico dedicato al lupino come ingrediente nella panificazione e agli effetti sulle proprietà fisico-chimiche delle miscele di farine...

ASCOLTATE IL PODCAST DI "ALIMENTI FUNZIONALI"

DOVE TROVARE LE NOSTRE RIVISTE

8-12/09/2024, RIMINI
24-26/09/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
9-12/10/2024 - MILANO
16-17/10/2024 - VERONA
5-7/11/2024 - DUBAI, EAU
6-7/11/2024 LA ROCHELLE, FRANCIA
12-15/11/2024 MILANO
18-20/11/2024 - SAHANGHAI, CINA
19-21/11/2024 - FRANCOFORTE, GERMANIA
24-26/11/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
26-28/11/2024 BORDEAUX, FRANCIA
18-22/01/2025 - RIMINI
2-5/02/2025 - COLONIA, GERMANIA
5-7/02/2025 - BERLIN, GERMANIA
16-18/02/2025 - RIMINI
23-25/02/2025 - BOLOGNA
16-18/03/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
18-22/05/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
27-30/05/2025 - MILANO

CATALOGO LIBRI

CATALOGO RIVISTE