PARTNERS

In Russia crescono i succhi “leggeri”

Secondo una recente ricerca dell’analista di mercato Canadean, la crescente popolarità di bevande piatte contenenti succhi di frutta in Russia è destinata a continuare oltre il 2012, dove per bevande piatte si intendono le bibite non gasate pronte da bere, al gusto di frutta o meno, con un contenuto di succo variabile fra lo 0 e il 24,9%, a cui possono essere aggiunti zucchero, aromi artificiali e coloranti.

Il consumo di questi prodotti è salito alle stelle l’anno scorso, dal momento che i grandi produttori hanno continuato a passare alla produzione di bibite con un contenuto di succo inferiore. Allo stesso tempo è aumentata la domanda dei consumatori per questa tipologia di prodotti “più leggeri”. A seguito di una fase recessiva durante la crisi economica, il mercato ha segnato un nuovo picco dei consumi nel 2010 e ha continuato a crescere di anno in anno.

In Russia le bevande piatte coprono tradizionalmente una quota di mercato molto più bassa rispetto alle bibite con contenuti di succhi di frutta più elevati, ma la situazione sta cominciando a cambiare e i succhi con il 100% di frutta stanno perdendo appeal, tanto che i consumi nel 2012 hanno toccato il punto più basso degli ultimi 10 anni. Il mercato dei nettari, più grande, ha retto meglio di quello dei succhi, ma ha sperimentato anch’esso una flessione nel corso degli ultimi 3 anni.

La ragione principale per il crollo dei volumi di succhi e nettari di frutta e l’aumento delle vendite di bevande piatte è che i produttori stanno riformulando i loro prodotti con contenuti di succo inferiori al fine di ridurre i costi. L’espansione delle bevande non gasate è stata anche favorita dal passaggio dei consumatori a bevande piatte “più leggere”, percepite come meno zuccherine.

Ma il segmento delle bibite piatte in Russia sta evolvendo anche in termini di gusto, con il comparto tradizionale dei frutti di bosco che perde quota a favore dei gusti mela e arancia. Nel 2012, il sapore più gettonato è diventato l’arancia, scalzando la ciliegia, dopo aver triplicato di volume in un solo anno. Anche la pera sta cominciando a essere un concorrente e le bevande all’aloe stanno emergendo.

Un altro sviluppo degno di nota è l’aumento di prodotti importati, man mano che il segmento si va ampliando. In precedenza le bevande piatte importate erano prevalentemente ai gusti frutta o frutti di bosco, ma quelle all’aloe sono notevolmente cresciute in popolarità dal 2011.

LATEST NEWS

Regolamento UE 2024/1451 su alcuni additivi alimentari

  Regolamento (UE) 2024/1451 della Commissione, del 24 maggio 2024, che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 1333/2008 del Parlamento europeo e del...

Enoberg festeggia 40 anni!

  1984-2024: una storia di coraggio e di passione   Nel 2024 ENOBERG spegne 40 candeline. Un traguardo importante che premia l'impegno, la professionalità e la determinazione di...

Regolamento UE 2024/1439 sui livelli massimi di residui di alcuni antiparassitari in alimenti

    Regolamento (UE) 2024/1439 della Commissione, del 24 maggio 2024, che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del...

ASCOLTATE IL PODCAST DI "ALIMENTI FUNZIONALI"

DOVE TROVARE LE NOSTRE RIVISTE

8-12/09/2024, RIMINI
24-26/09/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
9-12/10/2024 - MILANO
16-17/10/2024 - VERONA
5-7/11/2024 - DUBAI, EAU
6-7/11/2024 LA ROCHELLE, FRANCIA
12-15/11/2024 MILANO
18-20/11/2024 - SAHANGHAI, CINA
19-21/11/2024 - FRANCOFORTE, GERMANIA
24-26/11/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
26-28/11/2024 BORDEAUX, FRANCIA
18-22/01/2025 - RIMINI
2-5/02/2025 - COLONIA, GERMANIA
5-7/02/2025 - BERLIN, GERMANIA
16-18/02/2025 - RIMINI
23-25/02/2025 - BOLOGNA
16-18/03/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
18-22/05/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
27-30/05/2025 - MILANO

CATALOGO LIBRI

CATALOGO RIVISTE