PARTNERS

Stevia, l’alternativa ipocalorica in attesa del boom

Con sempre più attenzione alla salute e alla riduzione dello zucchero nella dieta, il mercato dei prodotti dolciari senza zucchero dovrebbe far registrare una forte espansione anche grazie ai continui progressi tecnici che hanno migliorato le proprietà sensoriali e l’aspetto dei nuovi dolcificanti e di altri ingredienti, con un’immagine più naturale. Nel 2014, comunque, le linee senza zucchero rappresentano meno del 7% dei lanci dei nuovi prodotti dolciari nel mondo secondo i dati della Innova Market Insights, percentuale simile al 2013.
Ci sono, peraltro, differenze significative tra i tipi di prodotto con solo l’1%, per esempio, dei prodotti a base di cioccolato senza zucchero e il 63% dei chewing gum. Inoltre, la penetrazione varia per tipologia di prodotto con una concentrazione particolarmente elevata di lanci di caramelle dure senza zucchero che rappresentano circa un quinto dei nuovi prodotti.
L’approvazione, cinque anni fa, dell’uso del dolcificante naturale stevia in mercati, quali Stati Uniti, Australia e Unione europea, ha causato una specie di rivoluzione nell’uso dei dolcificanti in diverse tipologie di prodotto, anche se nei lanci del 2014 solo poco più dell’1% presentava la stevia come ingrediente. I problemi di formulazione e il retrogusto amaro della stevia hanno frenato l’attività di ricerca anche se alcuni settori, quali i dolci a base di liquirizia, hanno risentito meno di questo problema.
Negli Stati Uniti, le linee senza zucchero rappresentano l’11% dei lanci totali dei prodotti dolciari, con quelli contenenti stevia che rappresentano il 2,4%, il doppio della media mondiale.
Nei mesi scorsi, una rassegna dei nuovi prodotti ha rilevato una vasta gamma di referenze contenenti stevia negli Stati Uniti, quali barrette, chewing gum e caramelle.
In Europa, l’introduzione più importante è stata il lancio da parte di Wrigley dei chewing gum Extra Professional Mints nelle varianti Forest Fruits e Classic Mint, inizialmente in Germania e successivamente in altri 20 Paesi.

LATEST NEWS

È uscito il numero di giugno di “Industrie Alimentari”

  In questo numero pubblichiamo uno speciale tecnico-scientifico dedicato al lupino come ingrediente nella panificazione e agli effetti sulle proprietà fisico-chimiche delle miscele di farine...

Regolamento UE 2024/1451 su alcuni additivi alimentari

  Regolamento (UE) 2024/1451 della Commissione, del 24 maggio 2024, che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 1333/2008 del Parlamento europeo e del...

Enoberg festeggia 40 anni!

  1984-2024: una storia di coraggio e di passione   Nel 2024 ENOBERG spegne 40 candeline. Un traguardo importante che premia l'impegno, la professionalità e la determinazione di...

ASCOLTATE IL PODCAST DI "ALIMENTI FUNZIONALI"

DOVE TROVARE LE NOSTRE RIVISTE

8-12/09/2024, RIMINI
24-26/09/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
9-12/10/2024 - MILANO
16-17/10/2024 - VERONA
5-7/11/2024 - DUBAI, EAU
6-7/11/2024 LA ROCHELLE, FRANCIA
12-15/11/2024 MILANO
18-20/11/2024 - SAHANGHAI, CINA
19-21/11/2024 - FRANCOFORTE, GERMANIA
24-26/11/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
26-28/11/2024 BORDEAUX, FRANCIA
18-22/01/2025 - RIMINI
2-5/02/2025 - COLONIA, GERMANIA
5-7/02/2025 - BERLIN, GERMANIA
16-18/02/2025 - RIMINI
23-25/02/2025 - BOLOGNA
16-18/03/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
18-22/05/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
27-30/05/2025 - MILANO

CATALOGO LIBRI

CATALOGO RIVISTE