Pubblicato in Salute e Benessere
Scegliere gli champignon per arginare il diabete

Uno studio, fatto sui topi, ha evidenziato come il consumo di funghi champignon cambi la composizione della flora intestinale, producendo più acidi grassi a catena corta.  A dirlo è la prof.ssa Cantorna di immunologia molecolare presso la Facoltà di Scienze Agrarie della Pennsylvania, che ha guidato la ricerca riportata sul Journal of Functional Foods. I topi sono stati nutriti con una dose giornaliera di funghi che hanno messo in atto una reazione a catena sul microbiota, aumentando la presenza di Prevotella, un batterio che produce Propionato e Succinato. Questi due acidi possono cambiare l’espressione genetica che aiuta a regolare la produzione di glucosio e quindi a scongiurare il diabete. Cantorna ha sottolineato l’evidenza che ogni cambiamento nella dieta influisce sul microbiota e spera di effettuare al più presto ulteriori esperimenti sull’uomo. 

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.


Copyright © 1998 - © 2018 Chiriotti Editori S.r.l. Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy | Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480
Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010 | info@foodexecutive.it
Disclaimer | Website by Marco Riccardi
Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok