PARTNERS

Meloni sicuri con il trattamento a vapore

Uno studio condotto da Dike Ukuku e coll. presso l’Unità per la sicurezza alimentare e le tecnologie di intervento dell’ARS di Wyndmoor, in Pennsylvania, ha dimostrato che il vapore rappresenta un mezzo più efficace per eliminare contaminanti come E. coli, Salmonella e Listeria dai frutti di melone rispetto ai metodi di disinfezione tradizionali. 

Il lavoro, pubblicato su International Journal of Food Microbiology nel 2016, ha infatti dimostrato che un pulitore a vapore relativamente poco costoso progettato per rimuovere la carta da parati e pulire le griglie del barbecue è in grado di rimuovere meglio questi batteri dalla superficie dei frutti rispetto ai lavaggi tradizionali e ai trattamenti con il cloro.

I meloni sono stati immersi in un bagno inoculato con ceppi di E. coli, Salmonella e Listeria. Dopo l’asciugatura e la refrigerazione, i frutti sono stati sanificati con un apparecchio a vapore commerciale che utilizza una potenza di calore sufficiente ad uccidere i patogeni superficiali ma senza danneggiare i frutti.

La concentrazione di agenti patogeni sulla superficie dei meloni trattati a vapore è risultata generalmente 1.000 volte inferiore a quella dei frutti non trattati, mentre con la disinfezione con cloro si sono ottenute riduzioni di appena 100 volte. Inoltre, gli agenti patogeni sui pezzi di meloni trattati a vapore e poi tagliati sono stati ridotti oltre il limite di rilevamento.

Passando all’applicazione pratica della scoperta, trasformatori e distributori potrebbero erogare il vapore sui meloni quando vengono introdotti nelle macchine lavatrici o durante il trasporto sui nastri durante la lavorazione. La stessa tecnica può anche essere utilizzata per sterilizzare efficacemente angurie, altri tipi di meloni, cetrioli e carotine.

La nuova tecnologia potrebbe quindi ridurre il numero di episodi di malattie trasmesse dagli alimenti contaminati, che ogni anno causano circa un milione di casi e più di 100 morti. 

 

LATEST NEWS

Regolamenti UE 2024/1314 e 1318 sui livelli massimi di residui di alcuni antiparassitari negli alimenti

  Regolamento (UE) 2024/1314 della Commissione, del 15 maggio 2024, che modifica l’allegato III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto...

È uscito il numero di maggio di “Industrie Alimentari”

  In questo numero, presentiamo uno studio volto a determinare la presenza di istamina in campioni di Lanzardo (Scomber japonicus- Scomber colias) al naturale commercializzati...

Campo elettrico pulsato sulla carne di manzo

  Su Innovative Food Science and Emerging Technologies è comparso uno studio condotto all’Università di Praga che ha valutato l'effetto del trattamento con campo elettrico...

ASCOLTATE IL PODCAST DI "ALIMENTI FUNZIONALI"

DOVE TROVARE LE NOSTRE RIVISTE

28-29/05/2024 - MONACO, GERMANIA
28-30/05/2024 PARMA
6-7/06/2024 - PARMA
12-15/06/2024 - BANGKOK, TAILANDIA
18-21/06/2024 - SHANGHAI, CINA
8-12/09/2024, RIMINI
24-26/09/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
9-12/10/2024 - MILANO
16-17/10/2024 - VERONA
5-7/11/2024 - DUBAI, EAU
6-7/11/2024 LA ROCHELLE, FRANCIA
12-15/11/2024 MILANO
18-20/11/2024 - SAHANGHAI, CINA
19-21/11/2024 - FRANCOFORTE, GERMANIA
24-26/11/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
26-28/11/2024 BORDEAUX, FRANCIA
18-22/01/2025 - RIMINI
2-5/02/2025 - COLONIA, GERMANIA
5-7/02/2025 - BERLIN, GERMANIA
16-18/02/2025 - RIMINI
23-25/02/2025 - BOLOGNA
16-18/03/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
18-22/05/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
27-30/05/2025 - MILANO

CATALOGO LIBRI

CATALOGO RIVISTE