PARTNERS

Barbabietola da zucchero nella plastica biodegradabile

I ricercatori dell’Agricultural Research Service di Wyndmoor, parte del dipartimento statunitense per l’agricoltura (USDA), insieme a collaboratori dell’università statale di Washington, hanno messo a punto una plastica biodegradabile termoplastica utilizzabile nella produzione di contenitori usa e getta per alimenti. Questo materiale ha la proprietà di diventare morbido con il riscaldamento.

Per raggiungere lo scopo, ad un polimero biodegradabile è stata aggiunta della polpa di barbabietola da zucchero, sottoprodotto dell’estrazione dello zucchero, anch’essa biodegradabile. Il risultato è un materiale composito termoplastico che mantiene proprietà meccaniche simili al polistirene e al polipropilene, le plastiche utilizzate per fabbricare imballaggi bianchi e spugnosi.

Ogni anno l’industria saccarifera produce tonnellate e tonnellate di polpa di barbabietola da zucchero e trovarne degli impieghi utili e redditizi è essenziale per la vitalità economica a lungo termine dell’agricoltura statunitense.

La nuova bioplastica viene prodotta partendo da polpa di barbabietola e acido polilattico (PLA) utilizzando un estrusore bivite. A sua volta il PLA è un polimero biodegradabile commercialmente disponibile derivato dagli zuccheri presenti nel mais, nella barbabietola da zucchero, nella canna da zucchero, nell’erba paglia (Panicum virgatum) e in altre piante, che sono tutte fonti rinnovabili. L’estrusione è un processo produttivo conveniente, impiegato su larga scala nella produzione di alimenti, plastiche e materiali compositi.

I ricercatori hanno dimostrato che è possibile incorporare fino al 50% di polpa di barbabietola nel PLA per produrre compositi termoplastici biodegradabili simili a quelli derivati da petrolio impiegati nella fabbricazione di contenitori usa e getta spugnosi. Essi, inoltre, ritengono che questa nuova termoplastica sia competitiva a livello di costi rispetto alle plastiche convenzionali di origine fossile.

LATEST NEWS

È uscito il numero di giugno di “Industrie Alimentari”

  In questo numero pubblichiamo uno speciale tecnico-scientifico dedicato al lupino come ingrediente nella panificazione e agli effetti sulle proprietà fisico-chimiche delle miscele di farine...

Regolamento UE 2024/1451 su alcuni additivi alimentari

  Regolamento (UE) 2024/1451 della Commissione, del 24 maggio 2024, che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 1333/2008 del Parlamento europeo e del...

Enoberg festeggia 40 anni!

  1984-2024: una storia di coraggio e di passione   Nel 2024 ENOBERG spegne 40 candeline. Un traguardo importante che premia l'impegno, la professionalità e la determinazione di...

ASCOLTATE IL PODCAST DI "ALIMENTI FUNZIONALI"

DOVE TROVARE LE NOSTRE RIVISTE

8-12/09/2024, RIMINI
24-26/09/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
9-12/10/2024 - MILANO
16-17/10/2024 - VERONA
5-7/11/2024 - DUBAI, EAU
6-7/11/2024 LA ROCHELLE, FRANCIA
12-15/11/2024 MILANO
18-20/11/2024 - SAHANGHAI, CINA
19-21/11/2024 - FRANCOFORTE, GERMANIA
24-26/11/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
26-28/11/2024 BORDEAUX, FRANCIA
18-22/01/2025 - RIMINI
2-5/02/2025 - COLONIA, GERMANIA
5-7/02/2025 - BERLIN, GERMANIA
16-18/02/2025 - RIMINI
23-25/02/2025 - BOLOGNA
16-18/03/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
18-22/05/2025 - DÜSSELDORF, GERMANIA
27-30/05/2025 - MILANO

CATALOGO LIBRI

CATALOGO RIVISTE