PARTNERS

In crescita la domanda globale di enzimi

Secondo gli esperti di The Freedonia Group, è previsto che la domanda mondiale di enzimi aumenti del 6,3% all’anno per raggiungere il valore di 7 miliardi di dollari nel 2017.
La domanda sarà guidata dall’aumento dei guadagni pro capite nei Paesi in via di sviluppo che favorirà la crescita degli enzimi associati alla produzione di alimenti, bevande, mangimi e anche prodotti per la pulizia. Inoltre, la diminuzione dei costi della determinazione della sequenza del DNA, consentirà la crescita dell’uso degli enzimi nella ricerca e nelle applicazioni biotecnologiche e diagnostiche. La domanda di enzimi affronterà la sfida nel mercato dei biocarburanti nel Nord America in contrapposizione ai biocarburanti ottenuti dai cereali.
La rapida crescita delle classi medie in Paesi quali la Cina e l’India sarà il fattore chiave dell’aumento nel periodo 2012-2017. l’aumento dei guadagni pro capite sosterranno la domanda per beni di maggior valore anche alimenti. Il consumo di diete di stile occidentale, che sono associate alla domanda di carne, prodotti da forno e prodotti lattiero caseari, continuerà ad aumentare. Per contro, questi prodotti saranno sempre più realizzati con l’uso di enzimi, anche quelli per l’alimentazione animale.
Tendenze simili si registreranno nell’America centrale e meridionale, nell’Europa orientale, nell’Africa e nel Medio Oriente.
Nei Paesi industrializzati, la crescita economica e industriale tenderà a rallentare con un’espansione modesta nell’uso degli enzimi. Inoltre, i mercati dell’America del Nord, dell’Europa occidentale e del Giappone sono già più maturi con una conseguente limitazione delle prospettive di crescita. Comunque ci saranno nicchie di opportunità sostenute dal positivo profilo ambientale degli enzimi. Gli enzimi che possono sostituire i prodotti chimici non rinnovabili, la riduzione del consumo energetico o la diminuzione della produzione di scarti nocivi saranno le opportunità migliori.
A lungo termine si prevede che gli enzimi svolgano un ruolo chiave nell’emergere dell’industria dei prodotti chimici rinnovabili.

LATEST NEWS

È uscito il nuovo numero di “Industrie delle Bevande”

  In questo numero, potete trovare altre novità viste al BrauBeviale, tra efficienza, economia circolare, tecnologia digitale, e il reportage della visita organizzata da Vinventions...

Regolamento UE 2024/1002 sui tenori massimi di perclorato nei fagioli

  Regolamento (UE) 2024/1002 della Commissione, del 4 aprile 2024, che modifica il regolamento (UE) 2023/915 per quanto riguarda i tenori massimi di perclorato nei fagioli (Phaseolus...

È uscito il numero di aprile di “Industrie Alimentari”

  In questo numero, pubblichiamo uno studio sul prodotto caseario Giuncata PAT Primo Sale Formaggio, per cercare di recuperarne una versione più vicina possibile all’antico...

ASCOLTATE IL PODCAST DI "ALIMENTI FUNZIONALI"

DOVE TROVARE LE NOSTRE RIVISTE

11-14/04/2024 - COLONIA, GERMANIA
17/04/2024 - BERGAMO
30/04-02/05/2024 RIYADH, ARABIA
7-10/05/2024 - PARMA
7-10/05/2024 - BARCELONA, SPAGNA
14-16/05/2024 - GINEVRA, SVIZZERA
28-29/05/2024 - MONACO, GERMANIA
28-30/05/2024 PARMA
6-7/06/2024 - PARMA
12-15/06/2024 - BANGKOK, TAILANDIA
18-21/06/2024 - SHANGHAI, CINA
8-12/09/2024, RIMINI
24-26/09/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
9-12/10/2024 - MILANO
16-17/10/2024 - VERONA
5-7/11/2024 - DUBAI, EAU
6-7/11/2024 LA ROCHELLE, FRANCIA
12-15/11/2024 MILANO
18-20/11/2024 - SAHANGHAI, CINA
19-21/11/2024 - FRANCOFORTE, GERMANIA
24-26/11/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
26-28/11/2024 BORDEAUX, FRANCIA
18-22/01/2025 - RIMINI
2-5/02/2025 - COLONIA, GERMANIA
5-7/02/2025 - BERLIN, GERMANIA
23-25/02/2025 - BOLOGNA
27-30/05/2025 - MILANO

CATALOGO LIBRI

CATALOGO RIVISTE