PARTNERS

Uva e infezioni

Mangiare uva potrebbe aiutare gli obesi a diminuire certe tipologie di grassi nel sangue correlate con le malattie cardiache e a ridurre il rischio di infezioni, secondo uno studio dell’USDA (U.S. Department of Agriculture).
Susan Zunino, una biologa molecolare presso il WHNRC (Western Human Nutrition Research Center) dell’ARS (Agricultural Research Service) di Davis, in California, studia i composti fitochimici, componenti naturali che si trovano nei frutti, quali uva e fragole, e un suo recente lavoro suggerisce che i composti fitochimici dell’uva potrebbero avere un effetto positivo sul sistema immunitario degli individui obesi.
La documentazione ospedaliera e clinica delle infezioni virali e batteriche ha dimostrato che gli obesi hanno un rischio maggiore di sviluppare infezioni dopo interventi chirurgici. Circa il 35% degli americani è obeso e pertanto ha un rischio maggiore di sviluppare malattie cardiache, diabete e infezioni virali e batteriche.
In questo studio, i partecipanti hanno bevuto o una miscela di acqua e polvere d’uva ottenuta per liofilizzazione di uva da tavola o un placebo, due volte al giorno per tre settimane. Sono stati analizzati campioni di sangue per misurare gli effetti dell’uva sui lipidi, sui marker dell’infiammazione e sulle cellule del sistema immunitario. Rispetto al gruppo placebo, il gruppo della polvere d’uva ha fatto registrare concentrazioni plasmatiche ridotte di lipoproteine a bassa densità (LDL), conosciute come il colesterolo cattivo associato alle malattie cardiache.
Quando i ricercatori hanno stimolato le cellule immunitarie con componenti batterici, hanno riscontrato un aumento nella produzione di citochine, le armi che combattono le infezioni. In una ricerca precedente, Zunino aveva scoperto che una delle citochine era prodotta quando gli individui obesi consumavano polvere di fragola.
Sono pertanto necessari ulteriori studi per confermare che l’aumento nella produzione di citochine ha effetti benefici nella riduzione delle infezioni.

LATEST NEWS

Sviluppo di un concentrato liofilizzato funzionale di proteine del latte

Il concentrato di proteine fibrillate del latte (MPC) è stato prodotto mediante fibrillazione selettiva delle proteine del siero di latte e liofilizzato per prolungarne...

Sostituzione dei nitrati e nitriti nel salame con estratti vegetali

Il salame è un insaccato costituito da una miscela di carne e grasso con spezie e altri ingredienti fermentata ed essiccata all'aria. L'eccessivo consumo...

Valorizzazione sostenibile del luppolo esausto da luppolatura a freddo

  La luppolatura a freddo è l'estrazione a freddo di composti non volatili e volatili dal luppolo nella birra e incide sui costi di produzione...

ASCOLTATE IL PODCAST DI "ALIMENTI FUNZIONALI"

DOVE TROVARE LE NOSTRE RIVISTE

10-12/03/2024 - DÜSSELDORF, GERMANIA
9-22/03/2024 - COLONIA, GERMANIA
11-14/04/2024 - COLONIA, GERMANIA
7-10/05/2024 - PARMA
14-16/05/2024 - GINEVRA, SVIZZERA
28-29/05/2024 - MONACO, GERMANIA
28-30/05/2024 PARMA
6-7/06/2024 - PARMA
12-15/06/2024 - BANGKOK, TAILANDIA
18-21/06/2024 - SHANGHAI, CINA
5-8/09/2024 - BOLOGNA
24-26/09/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
16-17/10/2024 - VERONA
5-7/11/2024 - DUBAI, EAU
12-15/11/2024 MILANO
18-20/11/2024 - SAHANGHAI, CINA
19-21/11/2024 - FRANCOFORTE, GERMANIA
24-26/11/2024 - NORIMBERGA, GERMANIA
26-28/11/2024 BORDEAUX, FRANCIA
18-22/01/2025 - RIMINI
2-5/02/2025 - COLONIA, GERMANIA
5-7/02/2025 - BERLIN, GERMANIA
27-30/05/2025 - MILANO

CATALOGO LIBRI

CATALOGO RIVISTE